Italiani brava gente.. mica come gli stranieri!

Comincio a non sentirmi più italiano, purtroppo vedo il mio paese degenerare di giorno in giorno

C’è uno spettro che si aggira per l’italia, è quello del razzismo, dell’intolleranza e della xenofobia.

Questa paura del diverso, questo odio verso chi non ha origini italiane, per chi crede in altre religioni, c’è una importante parte di italiani che hanno preso una brutta strada che non potrà portare nulla di buono se non odio che genera altro odio. Questo paese sta marcendo sotto molti punti di vista, questo è uno di quelli.

Ma non dovremmo sorprenderci è una cosa già vista, prima con i marocchini, poi con gli albanesi, poi con gli islamici ed il loro pazzo fine di islamizzare il mondo, e il che è strano visto che non riescono ad islamizzare al 100% le loro terre visto il numero di diocesi cattoliche presenti nel territorio islamico, qualcuno dovrebbe ricordare agli islamici di darsi una mossa il mondo è grande…

Fortunatamente non tutti sono così come Don Aldo Danieli, parroco di Ponzano Veneto (treviso) che ha deciso di riservare alcuni locali della sua parrocchia affinché il venerdì la comunità islamica locale potesse riunirsi e pregare

Non c’è dialogo se si chiudono le porte. Preferisco i cristiani che pregano ai cristiani che bestemmiano.

è stato questo il commento del parroco, evidentemente non è della stessa idea il vescovo, sollecitato dal vice presidente leghista della giunta regionale del Veneto Luca Zaia

….mi appello al vescovo Mazzocato perché chiarisca la posizione di questo parroco….

insomma è allineato o no?

e poi continua

visto che nei loro paesi non ci prestano certo le loro moschee per svolgere le nostre funzioni

e torna!…

la mia non vuole essere una presa di posizione frutto di pregiudizi

noooo mai pensata sta cosa che va dicendo

non mi si faccia credere che l’integrazione passa attraverso queste iniziative

ha ragione mica si fa così ci vuole una bella conversione delle tradizioni che tanto in Italia non servono più (ma non erano i difensori delle tradizioni? evidentemente valgono solo per quelle cattoliche) ma diciamocelo se si stessero a casa loro è meglio vero?

Al povero parroco che non ha fatto altro che dimostrare di essere una persona corretta e al di fuori dei meccanismi di potere e politici, come il vescovo o il vicepresidente leghista, che hanno invece dimostrato di esserne padroni, sono state fatte addirittura delle minacce, delle mail che lo sollecitavano a stare con le sue pecorelle (nere?), qualcuno gli disse di stare attento visto che prima ci sgozzano i montoni e poi diventano padroni loro, una bella comunità non c’è che dire, anche se come al solito non si deve generalizzare, queste simpaticissime persone sono solo delle mele marce, il problema è che quelle buone non si fanno mai sentire.

Tuttavia i mussulmani al momento possono fare sonni relativamente tranquilli, al momento tutto l’interesse e spostato sulle comunità romene, e si! sono loro la nuova minaccia dell’Italia, dicono al telegiornale che queste persone si divertono ad ubriacarsi per poi investire senza pietà i primi italiani che gli cadono sotto tiro, questi romeni che hanno il vizio di rubare a casa nostra, e che con le loro figlie con quel fascino dell’est minacciano la tranquilla quotidianità della famiglia tradizionale italiana, per non parlare delle nostre figlie continuamente minacciate da rumeni arrapati, che importa se la maggior parte delle violenze sulle donne sono riconducibili al partner o ai famigliari (evidentemente è una nostra tradizione di famiglia) ma queste sono le violenze che vengono denunciate, oltre il 90% delle violenze non viene denunciata. Ma questi sono solo numeri bisogna leggerli e capirli, insomma una faticaccia, meglio il telegiornale che ci impacchetta ci filtra e ci fa sapere quello che vogliamo, quello che ci conforta e che rinforza le nostre posizioni, loro sono i brutti e cattivi romeni noi siamo i buoni e bravi italiani sono loro a delinquere non noi.

E così i media pilotati dalla oligarchia dominante di questo paese spostano l’attenzione su questi falsi problemi, per sviarci da quelli veri come il fatto che in Italia manca la sicurezza della pena per chiunque, come il fatto che in Italia non c’è più una base di valori e sul fatto che siamo soli, egoisti, schegge impazzite che pensano al loro tornaconto personale, al loro profitto e che anno dimenticato cosa significa far parte di una comunità, c’è ne ricordiamo soltanto quando gioca la nostra squadra di calcio preferita, o quando in fila in chiesa apriamo la bocca e aspettiamo che il parroco ci porga la sacra ostia, poi chiudere la bocca mangiare le carni di dio, e poi tornare ad essere quelli di prima soli ed egoisti.

Siamo carne da macello e non c’è ne accorgiamo, e come bravi consumatori la sera quando andiamo a dormire ringraziamo pure, ci consoliamo con l’idea che in fondo noi siamo brave persone, c’è di peggio come gli stranieri che vogliono diventare padroni a casa nostra, controlliamo l’allarme di casa nostra, le finestre? sono chiuse, poggiamo la testa sul cuscino e chiudiamo gli occhi.

Le vignette sono proprietà dell’autore

16 risposte a Italiani brava gente.. mica come gli stranieri!

  1. Danielemd scrive:

    Bellissime le vignette! Soprattutto quella di Studio Aperto😀

  2. Iwishabetterworld pure anlgofila va'! scrive:

    confermo, purtroppo trovo divertenti le vignette, anche se sono tragiche!!!

    il problema italiano è sempre stato che per molti basta avere la pancia piena e il resto non ha improtanza
    io credo che in realtà il semplice cittadino non sia poi così scandalizzato da altri modelli di pensiero, non a caso la maggioranza della gente ripete in piazza i discorsi sentiti dire da esponenti religiosi o politici…

    inoltre un grosso difetto italiano è quello di pensare che, quando tutto va male (ma sarà poi così vero), si è autorizzati a comportarsi in modo disonesto, sarà per quello che la casa delle “libertà” si è chiamata così e ha avuto tanto successo??? (… sì, libertà di fare i furbi!!!)

  3. nino84 scrive:

    è vero le vignette sono geniali…

    @Iwishabetterworld pure anlgofila va’! (più semplice no e😀 )

    sono d’accordo per molti il problema è avere la pancia piena poi il resto non ha importanza

  4. luca scrive:

    Perche’ non ci vai anche tu in romania invece di scrivere ste cazzate?

  5. nino84 scrive:

    @luca
    vedo che hai ottime argomentazioni non c’è che dire😉

  6. Luca scrive:

    Purtroppo è una tradizione non solo nostra,ma di tutti popoli quella di delegare le colpe e i problemi agli ultimi arrivati.L’unica preoccupazione per tutti è quella di stare bene se stessi…e se tutti gli altri crepano?Ma sì…chi se ne frga!…Troppo ragionano in questo modo e se vai lì a dirgli qualcosa,nel modo più umile,più sincero ti ostiano su: ma chi sei tu che ti credi di saperne più di me?.Si credono onniscenti,ma scandiscono solo la loro arroganza e il loro egoismo.Moltissimi romeni lavorano 13 ore al giorno per raggranellare un misero stipendio per consentire alla famiglia di vivere.Amico mio, a dirti la verità l’unica categoria di persone che però odio sono gli zingari rom,perchè quelli veramente vivono di crimini e quelli sono da colpire,non la gente onesat e giusta che è la stessa in italia,in romania,in russia o in america!Saluti,sei una delle povche persone a posto in questo nostro paese.

  7. nino84 scrive:

    @luca

    si è vero molti zingari delinquono (non sono tutti rom gli zingari sono di diverse nazionalità anche italiana) logicamente non credo tutti ma molti delinquono e ci si dovrebbe concentrare tra le altre cose anche su di loro, i gitani quelli veri sono rimasti in pochi…
    per il resto ti ringrazio per i complimenti troppo buono

  8. Luca(L maiuscola!) scrive:

    Vedi,Nino i miei non erano complimenti,solo la semplice constatazione della realtà.
    In tutta la mia vita ho sempre avuto una grande insofferenza verso le ingiustizie e verso chi resta indifferente verso di esse chiudendosi nella superbia e nel disprezzo, cose che purtroppo mi ha causato molti problemi che ho vissuto sulla mia pelle.
    L’ultima volta che ho avuto una discussione su questi temi era un mese fa ed ero con persone di diverse parti d’Italia e di diversissima età.Uno ha cominciato a fare discorsi quali:”Vedi queste persone qua intorno a noi?Sono tutte brave persone,oneste e che lavorano!Magari solo il 2% sono cattive!Se invece vai in Albania,in Marocco o in Romania la quasi totalità di loro sono assassini,ladri,stuprato-
    ri!Io lo dico sempre:non è razzismo:è solo questione di percentuale!”e poi “La soluzione è buttare il napalm su tutta l’Africa,l’Asia e l’Est Europa”.Prosegue: “Nel 1936 Mussolini ha fatto bene a invadere l’Etiopia!Avevano tutti le colonie!Noi italiani non dovevamo essere da meno!” Gas tossici in Etiopia?!!!Noi bravi italiani?!Ma chi te l’ha detto?!Studia la storia!”-rivolto a me- e via discorrendo tutta sera…Gli ho risposto per le rime,ma la totalità dei presenti era schierata con lui…tutti contro di me…La mia colpa? Essere comunista.Loro non vedevano al di là del loro naso e non capivano quello che io tentavo di spiegare loro,quindi fieri e orgogliosi e felici nella loro ignoranza fatta di bambagia,mi davano addosso.Una volta mi impegnavo concretamente per costruire un mondo migliore,ma ora,onestamente sono stanco di battermi per una causa persa,non perchè sia sbagliata,ma perchè il 95% delle persone che ho conosciuto sono come queste.Scusami,Nino se ti rompo le balle con queste storie,ma avevo voglia di sfogarmi.Solo una cosa ti prego:non dirmi che sono vigliacco perchè ho mollato la lotta,perchè ho fatto tutto quello che ho potuto con tutti,ma non ci sono riuscito.

  9. nino84 scrive:

    @luca

    puoi sfogarti quanto vuoi i blog servono anche a questo, hai tutta la mia comprensione è successo anche a me alla fine la gente sente quello che vuole sentire, purtroppo c’è questa idea dello straniero cattivo, malvagio, ricordo un sevizio del tg dopo i fatti dell’11 settembre dove l’inviata in un paese islamico non ricordo quale faceva vedere la locandina di un film d’azione dicendo “vedete come sono violenti, guardate che film guardano” purtroppo i media sono delle macchine di propaganda, e la gente spesso non lo sa e se lo sa preferisce credere il contrario.
    tutto questo per creare il consenso delle persone da poter sfruttare in campagna elettorale a loro degli immigrati non frega niente come degli italani del resto (o i signori leghisti credono che bossi borghezzio e calderoli ci tengono veramente alle cose che dicono) sono solo pretesti indotti nella gente per manipolarli, si crea il problema e si dice di avere la soluzione, mentre i veri problemi restano insoluti.
    io non ti dirò che sei vigliacco perché ci vuole forza a dire le proprie idee senza che siano pilotate dal pensiero comune, alla fine noi singoli possiamo fare poco per il paese e per la comunità l’importante e che noi nella nostra vita nella nostra quotidianità ci comportiamo con coerenza e nel modo che riteniamo giusto, anche discutere di questi argomenti è già una buona cosa, nessuno ci chiede di salvare il mondo, non ne abbiamo ne la forza tanto meno le capacità, la rivoluzione prima che collettiva deve essere individuale

  10. adela scrive:

    Grazie ! Sono romena , vivo in Bucarest , non sono mai stata in Italia , pero le mie sorelle vivono la . Mi fa male il pensiero che qualcuno puo trattarle come se fossero delinquenti. Sono delle brave donne, hanno una cultura vaste ( abbiamo cresciuto nei tempi di Ceausescu, quando i cartoni si vedevano soltanto 15 minuti sabato e 15 minuti domenica e , quindi, abbiamo letto moltissimo ) e in Italia fanno dei lavori molto sotto le loro capacita . E tutto questo perche da noi la classe politica ha un terribile e insaziabile appetito per le stravaganze pagate dal popolo affaticato . E un’atto di coraggio di andartene in un’altro paese e di lasciare tutto indietro; e un’atto di coraggio di restare qua , alla disposizione dei svergogniati che ci “rappresentano”. Sono venuti in Romania parecchi italiani. Alcuni di loro delle persone straordinarie , alcuni no. Questa primavera , un’italiano ha ammazzato la sua fidanzata e la futura suocera di fronte al bambino di 3-4 anni della povera giovane. Non ho sentito dicendosi che il colpevole fosse l’intero popolo italiano . Non mi sono documentata , mi sono ricordata perche e successo abbastanza recentemente, pero , se lo farei, sono convinta che troverei di piu. Per me , non significa niente , non riesco a generalizzare. Ho visto che un certo “luca” ti manda qua. Vieni! E, meglio ancora, prendi pure “luca”. Ho due cognati italiani , che si sentono benissimo in Romania. Purtroppo, non vengono spesso. Hanno pianto uguale a me e a mio marito quando e morto mio padre ; loro vogliono bene alla mia figlia , io adoro i loro bambini. Considero che appartengono alla mia famiglia da sempre . Forse non sono stata molto coerente , di certo ho commesso errori di lingua, mi dispiace, pero ho letto quello che hai scritto e ho sentito il bisogno di ringraziarti per la lucidita e per darmi un certo sentimento di ottimismo per la sicurezza delle mie sorelle. Grazie.
    P.S. La storia ha un certo senso dell’umorismo. I romani di Traian sono venuti qua quasi 2000 anni fa , hanno ucciso , hanno rubato , hanno portato a Roma dei schiavi , hanno sposato le donne e hanno avuto dei figli . Quanti italiani avranno sangue geto-daco? Forse una goccia di Spartacus.

  11. […] riportare il commento di Adela, una ragazza che ha risposto ad un mio articolo in merito alla sempre più evidente deriva razzista di questo paese. Grazie ! Sono romena , vivo in […]

  12. notoriousxl scrive:

    Nel mio paese(ino) gli stranieri sono costantemente oggetto di battute degne dei nazisti (anche tra persone che conosco)… provo uno schifo a volte che non ti dico!

  13. nino84 scrive:

    @notoriusxl
    purtroppo ne ho sentito anche io di ste battute

  14. mauro scrive:

    questa idea razzista è sviluppata grazie alla tv,grazie al nostro premier,è pubblicando che essere immigrati è un reato.Comunque però cè da sottolineare che in Italia chq ua vengono gente malvivente alcuni.Io conosco rumeni che hanno problemi con famiglia oppure malviventi.Io sono di Palermo e devo dire che con glòi stranieri cè un rapporto buono.In pratica li trattiamo come se fosse gente italiana.Poi la propaganda che fanno al tg con i rumeni fà pensare che i rumeni sono dei terroirsti,criminali ecc.Quindi i razzisti sono i politici,neofascisti e alcuni che sono estremisti.Con questo governo ci stiamo facendo una reputazione meravigliosa.

  15. mauro scrive:

    insomma ragazzi in pratica in un paese cè la gente buona e cattiva.é inutile definire un popolo razzista,solo alcuni di loro lo sono.Dobbiamo combattere per un paese migliore e dobbiamo agire da adesso.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: