Ingerenze americane: finanziamento usa agli studenti antichavisti

In Venezuela non c’è pace per il governo Chavez, continuamente osteggiato, non solo dall’opposizione che con la gestione della maggior parte dei mezzi di informazione del paese opera una disinformazione costante sul governo, a mettere i bastoni tra le ruote del governo Chavez c’è anche la continua ingerenza degli stati uniti con il finanziamento di movimenti antichavisti.

questo è infatti il quadro che si evince da un articolo pubblicato dal washington post che ha avuto accesso a documenti dell’archivio della sicurezza nazionale, secondo il quale gruppi studenteschi universitari hanno ricevuto soldi da una agenzia governativa americana (l’agenzia per lo sviluppo internazionale USAID ) per finanziare e promuovere una “svolta politica in Venezuela”.

cito da questo post

La data che riportano i documenti è molto significativa. “L’aiuto finanziario è cominciato poco dopo l’installazione dell’Ufficio delle Iniziative di Transizione (OTI) a Caracas, un’entità dell’USAID”. Il compito della OTI è accelerare la transizione dal governo Chavez ad un altro governo, lo provano i soldi elargiti dall’USAID a questo scopo.

Come capita con altri documenti declassificati dal governo USA, ne viene fuori la costante opera di opposizione fantasma corposamente sostenuta con grosse somme di denaro e quale sia il vero obiettivo politico. Bisogna leggere tra le righe: “risolvere conflitti” e “promuovere democrazia per la società civile” sono parole chiave usate per riferirsi a organizzazioni finanziate dal governo USA, dice Bigwood……

 

La NED e il Dipartimento di Stato lo fanno pure, e lo fanno anche le agenzie di intelligence, e una gran parte di ONG. “Questo non significa che l’opposizione in Venezuela è necessariamente fatta dagli USA, ma che tra loro ci sono dei legami fortissimi”.

 

Come al solito di questa storia (nonostante non sia una novità che gli stati uniti finanzino gruppi anti governativi di paesi dove hanno degli interessi) sui nostri indipendentissimi media non esiste, il servilismo scandaloso dei media italiani (e della politica in generale) verso gli stati uniti non ci permette di conoscere le ingerenze attuate in Venezuela, tuttavia si sprecano i titoloni quando c’è da delegittimare un presidente eletto democraticamente facendolo passare per un dittatore.

 

2 risposte a Ingerenze americane: finanziamento usa agli studenti antichavisti

  1. ppaaoollaa scrive:

    PETROLIO A 100 $ IL BARILE, FORZA CON IL BIOETANOLO ECOLOGICO

    Petrolio a 100 dollari il barile, cosa ne pensi?

    Se cresce la domanda e diminuisce l’offerta, il prezzo sale. La produzione mondiale ha raggiunto il picco e la domanda di energia continua a crescere.

    * 2003 79,6 Mbarili/gıorno
    * 2004 83,1
    * 2005 84,6
    * 2006 84,6
    * 2007 84,4

    Il disegno delle lobbie petrolifere inglesi è sempre più chiaro, cioè sabotare tutte le altre fonti di energia, in particolare la free energy, in modo che salendo la domanda di petrolio, salga anche il suo prezzo

    Già adesso si vende il petrolio al quadruplo di 5 anni fa. Fra tre anni i petrolieri inglesi sperano di venderlo anche a dieci volte il prezzo attuale. Un bel business per gli inglesi ed i loro amici.

    Non dimentichiamoci che tutte le principali aziende di gas metano e petrolio sono nelle mani di inglesi e loro prestanome.

    Sarebbe bene cominciare a documentarsi sulla pista inglese nell’attentato dell’ 11 Settembre.

    Sto contattando tutti i leader popolari, tutti i generali comandanti di corpo d’armata di ogni nazione del mondo, tutte le puttane più amate di ogni bordello esistente, tutte le persone più ricche del mondo, tutti i discriminati di ogni dove, per organizzare la primavera di Londra, l’assalto a Buckingham Palace.

    A questo mondo è possibile convivere con tutti tranne che con gli inglesi!

    Basta combatterci gli uni contro gli altri aizzati dagli inglesi, alleamoci contro gli inglesi e facciamogli un culo così, a morte Satana, a morte la Regina Elisabetta, God kill the Queen as soon as possible!

    Nel frattempo invito tutti a Tavarone il 12 Gennaio a respirare un po’ d’aria buona per discutere insieme della produzione di bioetanolo in Val di Vara ed investire i risparmi in free energy ed altri prodotti etici della Banca Etica della Val di Vara come l’impianto di riscaldamento condominiale Schietti-Camera e la piastra elettrica con Motore Sterling.

    100-milioni-di-tonnellate.blogspot.com/

  2. marco scrive:

    sono stato in venezuela + di una volta. i chavisti sono fascisti in camicia rossa : sono violenti, aggressivi e girano armati ! ho visto manifesti di Chavez in camicia rossa “tipo Chè” e in camicia azzurra e mani giunte tipo “Madonna di pompei”. Che gli americani trattino il sud-america come una colonia è innegabile. Ma è innegabile che Chavez sia un dittatore e anche violento. il fatto che sia anti-americano e pseudo-rivoluzionario NON cambia le cose !

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: